Il ruscellamento

Il ruscellamento è il movimento dell’acqua sulla superficie o negli strati sottosuperficiali del terreno. Il ruscellamento determina il  trasporto di sostanze disciolte nell’acqua o di particelle solide di suolo. Nel secondo caso si parla più specificamente di erosione.

Il ruscellamento può determinare il trasferimento di prodotti fitosanitari ed elementi nutritivi ai corpi idrici superficiali.

Si distinguono tre principali tipologie di ruscellamento:

ruscellam 1

1) Ruscellamento per riduzione dell’infiltrazione del suolo: si ha ruscellamento per ridotta infiltrazione quando l’intensità della pioggia è maggiore della capacità di infiltrazione del suolo. Questo tipo di ruscellamento è talvolta dovuto alla presenza di uno strato a ridotta permeabilità  formatosi sulla superficie del terreno (es. crosta).

2) Ruscellamento per saturazione del suolo: si ha ruscellamento per saturazione quando il suolo si trova in condizioni di saturazione. In questo caso l’infiltrazione risulta ostacolata e l’acqua in eccesso ristagna sulla superficie del suolo e può generare un flusso di ruscellamento. Può inoltre verificarsi anche un movimento laterale di acqua all’interno del profilo del suolo (ruscellamento sottosuperficiale). Rientra in questa tipologia anche il movimento di acqua favorito dalla presenza di sistemi di drenaggio sottosuperficiali.

3) Flusso di ruscellamento concentrato: si ha ruscellamento concentrato quando l’acqua si accumula e si concentra in piccoli flussi. Il flusso concentrato è facilmente identificabile, in quanto lascia spesso segni visibili sulla superficie del terreno, essendo in genere associato all’erosione.

 

 

Esempi di ruscellamento ed erosione

 Cliccare sulle immagini per ingrandire.

8182 - Version 2    8299    8318

 

8280    8130    8187

 

 

Fattori che determinano il rischio di trasferimento dei prodotti fitosanitari tramite ruscellamento

Il ruscellamento e il conseguente rischio di trasferimento di prodotti fitosanitari ai corpi idrici superficiali è condizionato da numerosi fattori. Fra i più importanti si ricordano:

Distanza dai corpi idrici superficiali: maggiore è la distanza del corpo idrico dal punto di applicazione del prodotto (campo trattato), minore è il rischio di trasferimento dei prodotti fitosanitari per ruscellamento o erosione.

Caratteristiche del suolo: le proprietà del suolo influenzano l’infiltrazione dell’acqua e l’adsorbimento/dissipazione dei prodotti fitosanitari. L’infiltrazione dell’acqua nel suolo è in grado di ridurre/eliminare il rischio di ruscellamento ed erosione alla sorgente.

Distribuzione delle piogge (frequenza, intensità): il ruscellamento è in genere associato a piogge di elevata intensità, o comunque di intensità superiori alla velocità di infiltrazione dell’acqua nel terreno. Tuttavia, piogge di bassa intensità ma di lunga durata possono dare origine a ruscellamento per saturazione.

Pendenza e forma del campo: i campi caratterizzati da pendii ripidi e lunghi sono maggiormente soggetti a fenomeni di ruscellamento ed erosione.

Copertura del suolo: i suoli coperti da vegetazione (pascolo, prato) presentano un basso rischio di ruscellamento/erosione, mentre i seminativi, nella loro fase iniziale di sviluppo, non proteggono in modo adeguato dal ruscellamento in quanto lasciano il suolo molto esposto agli eventi atmosferici.

Caratteristiche dei prodotti fitosanitari: il rischio di trasferimento ai corpi idrici per ruscellamento è soprattutto legato alla persistenza del prodotto e alle caratteristiche di solubilità e adsorbimento, che condizionano la sua mobilità nel suolo.